Ho deciso, voglio perdere questi chili!

Sono l’ultima di cinque fratelli e sono nata esattamente un mese prima del tempo previsto. Sono nata un mese prima eppure pesavo già 2,950 Kg. Ammazza! Quando ero piccola i miei fratelli, per prendermi in giro torturarmi, mi dicevano che se fossi nata un mese dopo avrei sicuramente fatto esplodere la mamma. Amabili burloni, nevvero?

Sono sempre stata robusta, paffutella e buona forchetta. Mia mamma, ottima cuoca, usava – e usa – il cibo per farci sapere quanto ci vuole bene. E se ti stai domandando: “quanto?” La risposta è: assai-assai. I miei fratelli, che mangiavano come draghi, le hanno sempre dato molte soddisfazioni. Da parte mia non avevo il coraggio di deluderla, quindi ho sempre mangiato con molta gioia praticamente ogni cosa che mi veniva messa nel piatto.

Da piccola avevo le mani cicciottelle e con le fossette sul dorso, in corrispondenza delle dita. “Ma ce l’hanno tutti i bambini!” mi dirai. Eccerto, ma mia zia, amava diabolicamente sottolineare come le mie mani, le mie cosce, le mie guance, fossero più paffute e cicciotte di quelle degli altri bambini. A tale scopo aveva anche inventato una malefica canzone, che, riprendendo le note del celeberrimo Galletto Vallespluga, faceva più o meno così: Continue reading “Ho deciso, voglio perdere questi chili!”

Annunci

Tutto andrà a meraviglia

Nello scorso post ti ho raccontato del mio obiettivo per il 2016, ossia laurearmi, e di come grazie anche ad Un Anno di Meraviglia sono riuscita a realizzarlo.

Ti avevo promesso un post con un riassunto di tutto quello che mi è capitato mentre scrivevo la mia tesi ed eccolo qui (è lunghissimo, ma è l’ultima volta in cui ne parlo, giuro, croce sul cuore! :P).

Sono passate due settimane dalla discussione di laurea e ora riesco a mettere a fuoco e a realizzare tutto il percorso che ho fatto. Le mie amiche Fran, Luisa e Lalla lo sanno: questo percorso è stato sofferto e difficile da affrontare per me, ma il più delle volte è stato anche totalmente assurdo, tipo così.

In alcuni momenti mi sono sentita davvero messa alla prova, per questo ho deciso di condividerli con te: spero che serva a strapparti un sorriso e a farti vedere che anche se sei una bacucca* come me, se ci metti tutta te stessa e ci credi a bombazza, tutto alla fine va per il verso giusto. Sono riuscita a fare cose che non credevo di saper fare, ho superato le mie paure e ora mi sento molto più sicura di me.

Continue reading “Tutto andrà a meraviglia”

Siamo davvero circondati da persone false?

Svolazzo intorno a questo argomento da un po’. Punzecchiandolo con un bastoncino e poi allontanadomi, con la solita paura di risultare un po’ “pesante”.
Però, dopo aver visto che anche nel nostro gruppo è un problema sentito, ho deciso di provare a raccontare il mio punto di vista, cercando di farlo con la maggiore leggerezza possibile. Continue reading “Siamo davvero circondati da persone false?”

Di figure di merda non si muore

La meraviglia funziona!
Sono qui a dimostrarlo, portando testimonianza diretta di quel che è successo domenica scorsa e di cui sono molto gorgogliona 🙂
Per chi si fosse perso le puntate precedenti, domenica, io e Lalla, abbiamo tenuto il nostro primo workshop di hand lettering presso i Giardini Galbiati a Milano, all’interno del loro mercatino.
Continue reading “Di figure di merda non si muore”

Amore dopo Amore: ripartiamo da qui.

Ciao gente meravigliosa!  🙂

Mi sa che, a parte rare eccezioni, questa settimana si torna proprio tutte in riga. Con la testa bassa a sgobbare duro.
Bentornate!  Continue reading “Amore dopo Amore: ripartiamo da qui.”