Kaisen: domare il caos

Raccolti tutti i dati del nostro sondaggione meraviglioso è subito stato evidente che la voglia di una vita più organizzata è strabordante per molti di noi. E’ quasi stata un’acclamazione popolare.
E’ comprensibile visto che la gran parte di noi lavora in proprio o è impegnata in un tipo di attività che comporta numerosissime fasi di lavoro e competenze diverse che, se non gestite con cura, possono risultare in una vera catastrofe di ansia. Ma anche chi ha dei bambini, o deve gestire una casa o il poco tempo libero che lascia un lavoro a tempo pieno può sentire questa necessità.

Non voglio dire che una super organizzazione sia la soluzione di ogni male, per esempio non lo è particolarmente per me. Mille metodi diversi di pianificazione non hanno mai attecchito e la mia scrivania è un vero porcaio di pigne di roba che non so neanche cosa siano. Vivo in un sereno, rassegnato caos e sopravvivo.
Ed è altrettanto vero che a volte sentiamo il bisogno di una super organizzazione non tanto per essere più produttivi, ma per riempire le nostre giornate di azioni che ci facciano arrivare a sera con una rassicurante sensazione di aver fatto qualcosa, con l’impressione di non aver sprecato il nostro tempo. E’ un’illusione che copre un senso di vuoto più profondo, ma è anche in questo che il kaisen potrebbe venirci in aiuto, quindi procediamo subito a vedere di cosa si tratta. Continue reading “Kaisen: domare il caos”

Consigli meravigliosi per vivere eticamente.

Si parla spesso di provare a cambiare il mondo. Molto più spesso dell’impossibilità di riuscirci. Come se noi, piccoli ingranaggi non avessimo alcun potere di opporci a giganti meccanismi che guidano ogni secondo della nostra esistenza, che controllano ogni nostra decisione e annientano ogni tentativo di cambiamento. Ma siccome compito della Meraviglia è anche quello di stanare il cinismo che prolifera dentro di noi e di opporvi l’azione positiva, abbiamo deciso di metterci seriamente a riflettere su quale sia effettivamente la portata del nostro campo di azione, su come possiamo agire nel nostro piccolo per partecipare davvero ad un cambiamento, di noi stessi e del mondo che ci circonda. Continue reading “Consigli meravigliosi per vivere eticamente.”

Quattro mesi con Habitica

Ciao Gente Meravigliosa,

era ormai il lontano Novembre 2016 quando scoprivamo Habitica e cominciavamo a usarla e da allora sono ormai passati quattro mesi. Forse siete nuovi e non avete idea di cosa sia Habitica e di cosa io stia parlando… bè, Habitica è un’app che trasforma le to-do list e la lotta alla procrastinazione in un gioco. Se questo vi ha incuriosito, potete leggerne di più in questa recensione che avevamo scritto proprio poco dopo aver incominciato a “giocarci”. Continue reading “Quattro mesi con Habitica”

52 libri per la Meraviglia

Come promesso nel primo post dell’anno, ecco la nostra lista di libri meravigliosi. Sono 52, idealmente uno a settimana, anche se l’anno è già iniziato, tanto siamo sicure che qualcuno lo hai già letto!
Online esistono sfide per gli amanti dei libri in cui i partecipanti si impegnano – croce sul cuore e stretta di mano con sputo – a leggere tutti i libri della lista, settimana dopo settimana. Ma sai che c’è? Noi non crediamo in questo genere di cose. O meglio, speriamo – e ci auguriamo – che tu decida di leggere questi libri spinta dal desiderio di fare qualcosa di bello per te, di dedicarti del tempo, e magari fare nuove e inaspettate scoperte.

È questa l’unica sfida che ti proponiamo: lasciarti meravigliare attraverso la lettura.

Continue reading “52 libri per la Meraviglia”

Un anno con l’unicorno di #Meravigliami

Per la tribù della meraviglia l’unicorno è stato, fin dall’inizio, una specie di spirito guida.
L’unicorno è un animale mitico: si dice che abbia proprietà magiche, vola (beh, il nostro sì!), è custode dei sogni ed è sicuro del suo splendore, tanto che sparge glitter e arcobaleni in ogni dove.

E’ stato quindi inevitabile sceglierlo come nostro ambasciatore nel mondo per l’anno 2017 e in special modo come protagonista del nostro progetto #Meravigliami che manderemo avanti tutto l’anno. All’interno di Un Anno di Meraviglia lavoriamo soprattutto su noi stesse, su come migliorarci ogni giorno; ma è chiaro che facendo questo, in piccola parte, cambiamo anche il mondo che ci circonda. Diventiamo più sicure, più consapevoli, più rispettose di noi stesse e di tutto quello che ci circonda e questa aura positiva si spande anche intorno a noi. Nel nostro tentativo di mantenere un atteggiamento il più possibile ottimista, vogliamo credere che anche con piccoli gesti il mondo possa essere cambiato in meglio… anzi, vogliamo impegnarci a fare in modo che sia proprio così. Sei con noi?

E’ proprio per questo motivo che è nato #Meravigliami, dall’idea di condividere con gli altri la meraviglia che stiamo coltivando come gruppo ogni giorno. Come? E’ semplicissimo! Abbiamo creato una cartolina illustrata proprio con sopra un ridente unicorno e la useremo in tanti modi diversi durante l’anno e la spargeremo ai quattro venti e con lei la meraviglia viaggerà per il mondo. Progetto ambizioso? Beh, sicuramente MERAVIGLIOSO!

meravigliami

Il primo passo è semplice ed è come tutti i primi passi: piccolo e allo stesso tempo gigante. E parte da noi stesse, perché non c’è punto di partenza migliore.

Quello che devi fare per questo primo mese è scegliere un obiettivo per il tuo 2017. Poi stampa la tua cartolina e affida il tuo desiderio all’unicorno Gianni (sì, si chiama ovviamente così) e faglielo custodire per tutto l’anno. Puoi scegliere un obiettivo lavorativo o un obiettivo personale o puoi effettivamente ambire a cambiare il mondo. Tutto è lecito, tutto è concesso. Il nostro consiglio, però, è di scegliere qualcosa di davvero vicino al tuo cuore. Sinceramente ci siamo rotte di lunghe liste piene degli obiettivi più disparati che finiscono nel dimenticatoio dopo poche settimane o che restano lì a fissarci e ad accusarci di poca costanza o poca determinazione. Butta giù tante idee e poi guardale con onestà, parlaci un attimo e vedi di capire quali sono quelle che davvero contano qualcosa. Quelle che hanno davvero in te un impatto profondo.

Quando ci sarai riuscita, prendi la tua cartolina e scrivi sul retro il tuo obiettivo. A questo punto sta a te farne quello che vorrai. Puoi prenderla e appendarla da qualche parte dove sia sempre ben visibile. Magari scrivi sul davanti la parola che raprresenta il tuo obiettivo e sul retro descrivilo bene per esteso. Oppure, dopo averla compilata, riponila in un cassetto o in un cantuccio tranquillo e riguardala tra un anno esatto (noi te lo ricorderemo!) per vedere cosa ne è stato del tuo sogno e se sei riuscita a raggiungerlo.

Della cartolina ne abbiamo fatte due versioni da stampare. Una già pronta a colori che puoi scaricare QUI e una in bianco e nero che puoi colorare e strabiliare a tuo piacimento, la trovi QUI.

Se poi te la sentrai di condividere la tua cartolina con noi e con tutto il resto del mondo, falle una bella foto e condividila sui social usando la tag #meravigliami. Noi saremo felicissime di vederla!

Questo è tutto per ora. E’ il momento di mettersi all’opera! Pronta a spargere meraviglia tutto l’anno? DAJE!

Lalla, Ire, Fran e Luisa

PS: con questa pagina sarà possibile rimanere aggiornati su tutte le fasi del progetto

2017: progetti per la meraviglia

Buon 2017 meravigliosa! Mentre scriviamo siamo tutte insieme per il nostro ritrovo annuale a Pemberley Manor. Stiamo programmando il futuro di UAdM e abbiamo tante novità in serbo per te!

uadm
Foto di repertorio a Pemberley Manor

Innanzitutto: UAdM è cresciuto tantissimo negli ultimi mesi e siamo super contente perché il nostro obiettivo per il 2017 è cambiare il mondo, quindi più siamo meglio è!
Come vogliamo cambiare il mondo? Aiutando le persone ad essere meravigliose e a meravigliarsi ogni giorno, promuovendo la gentilezza e l’amore per quello che ci circonda. Continue reading “2017: progetti per la meraviglia”

Com’è stato scrivere 50.000 (bè, 43.000) parole in un mese.

Ogni anno, nel mese di Novembre, si svolge il NaNoWriMo e cioè il Il National Novel Writing Month. Un’iniziativa online volta a promuovere la scrittura e la creatività. Si tratta in pratica di scrivere un romanzo di 50.000 parole in un mese. Il primo di novembre ci si iscrive sul sito ufficiale e ci si impegna con se stessi a mettere un sacco di parole in fila una dietro a l’altra. Ognuno ha un suo contatore personalizzato dove ogni volta può segnare quante parole ha scritto quel giorno e vedere come procedono le proprie statistiche. Ci volevano sulle 1660 parole al giorno che nel mio caso corrispondevano a 2 orette scarse di scrittura giornaliera. Continue reading “Com’è stato scrivere 50.000 (bè, 43.000) parole in un mese.”